Andrea Canevaro

La strada indicata dalla Lettera è fatta di aiuti reciproci, di scambi, e di conflitti. Con apparente paradosso si può dire che la presenza di conflitti è una garanzia di ricerca di pace. Ma occorre sottrarre i conflitti al parametro della guerra. Bisogna rendere visibile la differenza tra i conflitti che esigono un vincitore e un vinto, e i conflitti che sono confronto nella ricerca. Il conflitto può aiutare a costruire relazioni più giuste; può fondare la legalità (e non la legge del vincitore); può essere fonte di sviluppo umano; il conflitto può insegnare ad esistere.

Parole chiave: Don Lorenzo Milani, conflitto, educazione, relazione

 

FIFTY YEARS ON LETTER TO A TEACHER

The path indicated by the Letter is paved with mutual help, exchanges, conflicts. Though apparently a paradox, we can say that the presence of conflicts is a guarantee of the search for peace. But we must remove conflicts from the parameter of war. The difference between conflicts demanding a winner and a loser and conflicts that are based on discussion within research must be made visible. Conflict can help to build fairer relations; it can establish legality (and not the law of the winner); it can be a source of human development; conflict can teach us to exist.

Key word: Don Lorenzo Milani, conflict, education, relations

Vuoi abbonarti o richiedere copia della rivista?


Pubblicata il 21 novembre 2017