Silvia Capretti e Cristiana Ottaviano

A partire dall’approvazione del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile l’attenzione riguarda il rapporto tra povertà educativa e sistema educativo per la prima infanzia. Si rileva la necessità per gli asili nido di collocarsi entro assetti di co-governance territoriale e collaborazioni cross-settoriali, per esprimere nuove modalità per un più equo accesso alle opportunità sociali, educative, sanitarie per i bambini da 0 a 6 anni e le loro famiglie.

Parole chiave:  povertà educativa, nido d’infanzia, innovazione sociale, prima infanzia.

Vuoi abbonarti o richiedere copia della rivista?


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.