Mariangela Scarpini

 

Dall’incontro delle categorie Philosophy e Children nasce la “Philosophy for Children”. Essa pone al centro lo sviluppo del pensiero complesso nelle sue componenti: critica, etica, affettiva, creativa… attraverso il “Fare filosofia” inteso come un attivo pensare insieme, guidato dalla figura del teacher che anima una vera e propria “comunità di ricerca”. Mattew Lipman ha portato la pedagogia di Dewey nell’ambito di quello che possiamo chiamare “attivismo del pensiero infantile”: ai bambini e alle bambine si possono offrire strumenti e momenti tali da renderli capaci di pensiero critico, di ragionamento intorno agli accadimenti, di costruttive relazioni con l’ambiente e con gli altri.

 

Parole chiave: comunità di ricerca, curricolo, filosofia, educazione al pensiero

 

 

Philosophy for children: 
educating to thinking together

 

Joining the categories Philosophy and Children comes “Philosophy for Children”. This places the central focus on the development of all components of complex thought: critical, ethical, affective, creative… through “Doing Philosophy”, understood as active ‘thinking together’ which, animated and guided by the teacher, brings life to an authentic “community of inquiry”. Mattew Lipmann brought Dewey’s pedagogy into a field which we may call “activism of children’s thought”: children are offered the tools and times for developing the capacity for critical thought, reasoning around events, constructive relations with the environment and with others. 

 

Keywords: community of inquiry, curriculum, philosophy, educating to thought

 

Vuoi abbonarti?

Vuoi acquistare il fascicolo?

Vuoi acquistare la versione pdf?

 

Infanzia, n. 1 gennaio-marzo 2017

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.