Emanuela Stocco

 

Oggi i bambini hanno sempre meno spazio dedicato alle loro attività all’interno della città e dell’ambiente domestico, e nella scuola lo spazio didattico è spesso connotato da uniformità indifferente alle diverse sollecitazioni didattiche e culturali. Da qui la scelta di progettare uno spazio per l’attività di Philosophy for Children (P4C), adattabile alla scuola dell’infanzia e primaria, con gli strumenti idonei a questo tipo di attività rafforzandone l’identità e rendendo il bambino consapevole e attivo, a partire dall’ambiente.

 

Parole chiave: spazio, concentrazione, dialogo, strumenti

 

 

Think! Designing spaces 
for Philosophy for Children activities

 

Today there is less and less space for children’s activities in the city and in domestic environments, and in schools the teaching space is often uniform and indifferent to the various educational and cultural needs. This is why we chose to design a space for the Philosophy for Children (P4C) activities, which could be adapted to both preschools and primary schools, using suitable tools for this kind of activity, reinforcing its identity and helping the children to be aware and active in their environment.

 

Keywords: space, concentration, dialogue, tools

 

Vuoi abbonarti?

Vuoi acquistare il fascicolo?

Vuoi acquistare la versione pdf?

 

Infanzia, n. 1 gennaio-marzo 2017

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.